Un drone per riprese fotografiche può costituire una valida risorsa per effettuare ispezioni di controllo della sicurezza di strutture, edifici, impianti, centrali energetiche. In alcuni casi i sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) rappresentano veri e propri strumenti strategici per contenere i costi e ridurre i tempi di azione.

Spesso l’alternativa all’uso di un drone per riprese fotografiche o video professionali è costosa o richiede che i lavoratori si espongano al rischio di caduta, come avviene quando devono essere montati dei ponteggi oppure i tecnici devono issarsi con corda alla maniera degli alpinisti. Se le ispezioni vengono effettuate con velivoli con pilota oppure con l’uso di piattaforme aeree, i costi sono notevolmente superiori rispetto a quelli richiesti con la tecnologia SAPR.

In questo articolo presentiamo un caso che abbiamo affrontato recentemente, a novembre dell’anno scorso. Abbiamo utilizzato un drone per ispezioni al fine di verificare le condizioni del campanile della Chiesa di Cava Manara, un comune della provincia di Pavia.

 

Il committente, l’obiettivo dell’ispezione e il drone per riprese fotografiche

L’ispezione del campanile di Cava Manara ci è stata commissionata da uno studio di ingegneria. L’obiettivo era il monitoraggio della struttura che presentava numerose crepe. La struttura era difficilmente raggiungibile come mezzi diversi a causa della sua altezza. Inoltre, anche l’uso di un binocolo non permetteva una visibilità sufficiente a fare valutazioni sulla minaccia potenziale rappresentata dalle fessure nella struttura.

La possibilità alternativa all’uso di un drone per riprese fotografiche era rappresentata dal servizio di una piattaforma aerea, un macchinario progettato per portare in quota i lavoratori in modo che possano essere eseguite operazioni di manutenzione, pulizia e controllo di edifici di ogni tipologia. Per avvalersi di una piattaforma aerea è necessario stipulare un contratto di noleggio e avvalersi dell’intervento di personale specializzato. Infatti, manovrare una piattaforma aerea richiede competenze specifiche e in caso di errore possono verificarsi incidenti gravi.

Ci sono poi oneri burocratici che si sommano al costo netto dell’uso di una piattaforma aerea perché occorre richiedere alle istituzioni preposte l’autorizzazione a occupare il suolo pubblico per tutto il tempo in cui si svolgeranno le operazioni.

Tempi e costi di un monitoraggio eseguito attraverso una piattaforma aerea risultano molto più elevati rispetto a quelli richiesti dall’impiego di un drone per ispezioni.

Le verifiche svolte sul campanile di Cava Manara sono state effettuate nel giro di un’ora con risultati soddisfacenti.

Equipaggiamento del drone per riprese fotografiche

Un drone per riprese fotografiche deve essere integrato con uno strumento opportuno. Il drone per ispezioni usato per verificare le condizioni del campanile di Cava Manara è stato dotato di una telecamera con 30x di ingrandimento ottico che ha permesso di scattare in breve tempo le foto di buona qualità richieste dal committente.

L’indicazione “30x” si legge “30 per” e fa riferimento alla capacità di ingrandimento della macchina, al suo zoom ottico. Una telecamera con 30x di ingrandimento può ingrandire l’immagine nell’obiettivo fino a trenta volte. L’impressione è quella di un “avvicinamento” all’oggetto che si sta inquadrando, mentre in realtà il dispositivo rimane fisso nella sua posizione.

Dopo l’acquisizione delle fotografie adatte a mettere in evidenza la natura delle crepe che attraversavano le mura del campanile di Cava Manara, le immagini sono state consegnate allo studio di ingegneria committente attraverso una pen drive USB.

Grazie all’uso di un drone per riprese hd gli specialisti hanno potuto procedere alla stesura di una relazione tecnica. È stato così possibile effettuare una valutazione della stabilità della struttura e degli interventi di manutenzione necessari al fine di mettere in sicurezza la struttura.

 

EGM96: un drone per riprese HD, fotogrammetria e termografia in tutti i settori

EGM96 è un’azienda specializzata in un settore innovativo, quello dei droni, i dispositivi SAPR, Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto. Ha sede a Trezzano sul Naviglio, nella provincia di Milano. I suoi professionisti svolgono la loro attività su tutto il territorio nazionale.

I piloti di EGM96 sono tutti riconosciuti dall’ENAC, l’Ente Nazionale dell’Aviazione Civile. Infatti, per utilizzare un drone per riprese HD e per eseguire tecniche di fotogrammetria e termografia, è necessario possedere competenze specifiche e rispettare le normative che regolamentano l’utilizzo di dispositivi SAPR professionali.

I settori che possono avvalersi dei servizi di EGM96 sono numerosi: quello industriale, l’edilizia privata, il settore agricolo, quello energetico e molti altri. Anche la pubblica amministrazione può giovarsi delle attività svolte dagli specialisti di EGM96, come è accaduto nel caso del campanile di Cava Manara.

Per avere maggiori informazioni sulle possibilità offerte dai droni contattaci.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi