L’esposizione in fotografia è un aspetto essenziale. Una corretta esposizione permette di realizzare immagini fotografiche che non siano troppo scure, o tecnicamente parlando “sottoesposte”, né eccessivamente chiare o “sovraesposte”.

È facile intuire come l’esposizione costituisca un tassello fondamentale anche nell’utilizzo di un drone per riprese video professionali. Mediante il supporto di un drone per riprese in HD e impostando i giusti parametri di esposizione, si possono infatti ottenere immagini e video ad altissima risoluzione che fanno la differenza quando si opera in campo professionale.

Grazie al supporto di operatori specializzati nella gestione dei dispositivi SAPR a 360 gradi, EGM96 garantisce i massimi risultati nel suo servizio di droni per riprese aeree professionali, a partire dalla totale sicurezza in fase di volo fino all’estrema definizione delle immagini immortalate.

In questo articolo ci soffermeremo sull’aspetto più strettamente fotografico degli apparecchi SAPR. Focalizzeremo in particolar modo l’attenzione sul triangolo di esposizione e sul suo ruolo determinante nelle riprese che si effettuano con i droni.

Esposizione corretta in fotografia: le basi

Partiamo dall’ABC. Come nasce una fotografia? Fin dagli albori di quest’arte il processo è stato sempre lo stesso: la luce attraversa un sistema ottico, ovvero l’obiettivo fotografico, arrivando a colpire un elemento sensibile rappresentato dalla pellicola (nella fotografia analogica) o dal sensore (nella fotografia digitale). La luce si imprime a questo punto sull’elemento sensibile, convertendosi successivamente in immagine, mediante vari meccanismi.

Nonostante la fotografia sia condizionata da diversi parametri, si deduce facilmente che la quantità di luce registrata è un elemento di primaria importanza.

Tecnicamente parlando, in fotografia, la quantità di luce si definisce esposizione. Esporre una fotografia significa di conseguenza regolare la quantità di luce che colpisce il sensore della macchina fotografica. L’obiettivo che ci si prefigge è di avere in ogni occasione immagini correttamente esposte, in modo da assicurare una maggiore qualità nonché di offrire un più piacevole effetto estetico.

Facendo passare poca luce, infatti, la fotografia risulta sottoesposta, mostrando toni scuri. Facendo entrare troppa luce si verifica invece un fenomeno di sovraesposizione, che si traduce in una immagine troppo chiara.

Ma come va impostata la macchina fotografica per poter così scattare una foto ben esposta? Entriamo ora nel merito del cosiddetto triangolo dell’esposizione, un concetto chiave anche per le immagini ottenute tramite l’utilizzo di un drone per riprese fotografiche.

Drone per riprese fotografiche: l’importanza del triangolo dell’esposizione

I parametri da cui dipende l’esposizione di un’immagine in una fotocamera sono tre:

  • Il tempo di esposizione o di scatto;
  • L’ISO;
  • L’apertura del diaframma.

Combinati insieme, tempo di esposizione, ISO e diaframma formano il triangolo dell’esposizione. I tre parametri sono strettamente interconnessi. Chiunque si approcci alla fotografia, non limitandosi a realizzare semplici scatti automatici, deve necessariamente sapere come interagiscono tra di loro e come contribuiscono a creare una corretta esposizione, influendo sensibilmente sul risultato finale dell’immagine.

– Tempo di esposizione

Il tempo di esposizione o di scatto (in inglese “Shutter Speed”) è un parametro che si riferisce all’intervallo di tempo durante il quale l’otturatore della macchina fotografica rimane aperto. Più l’intervallo è lungo, maggiore è la quantità di luce che raggiunge il sensore. Viceversa, più l’intervallo è corto, minore è la quantità di luce che entra nell’obiettivo. Il tempo di esposizione si misura in frazioni di secondo.

– ISO

L’ISO è un parametro che indica la sensibilità del sensore alla luce. Più il valore di ISO è alto, maggiore risulta la sensibilità del sensore alla luce. Ne consegue che sarà necessaria meno luce per scattare la foto. Viceversa, più il valore di ISO è basso, minore risulta la sensibilità del sensore alla luce. Per realizzare la fotografia servirà quindi più luce.

– Apertura del diaframma

L’apertura del diaframma è un parametro che designa la dimensione dell’apertura del diaframma presente all’interno dell’obiettivo nel momento in cui si scatta l’immagine. Maggiore è l’apertura, maggiore risulta la quantità di luce che filtra. Viceversa, minore è l’apertura, minore risulta la quantità di luce che penetra.

L’apertura del diaframma si misura in F-Stop. Più il valore di F-Stop è alto più l’apertura del diaframma è piccola. Più il valore di F-Stop è basso più l’apertura del diaframma è grande.

Drone per riprese HD: come settare il triangolo dell’esposizione

Un gran numero di droni per riprese aeree professionali permette di regolare i tre parametri del triangolo dell’esposizione. Alcuni presentano tuttavia un’apertura del diaframma fissa. Scopriamo ora qualche concetto utile per il settaggio del triangolo di esposizione nelle riprese con i dispositivi SAPR:

  1. Se si sta usando un drone per riprese fotografiche aeree, occorre sempre ricordare che gli apparecchi professionali SAPR, pur essendo dotati di molta stabilità, non sono comunque fotocamere fissate su un treppiede. Pur potendo seguire, in linea generale, le classiche regole della fotografia, va considerato che impostando valori di Shutter Speed troppo alti, si finisce per ritrovarsi con immagini mosse;
  2. Quando la luminosità non è delle migliori, il valore dell’ISO va impostato a livelli più alti. Come principio base, bisogna rammentare che una ISO più alta comporta una maggiore granulosità della foto. Con un valore di ISO più basso, invece, la granulosità risulta inferiore;
  3. Un diaframma chiuso fa entrare meno luce. Viceversa, un diaframma aperto fa entrare più luce. Tra le varie cose, il valore del diaframma è importante anche per decidere quali aree mettere a fuoco rispetto ad altre. Facciamo un esempio pratico. Un diaframma molto chiuso va impostato quando si desidera che l’intero campo fotografico appaia a fuoco. Se si vuole mettere a fuoco un particolare, facendo in modo che tutti gli altri elementi immortalati risultino sfocati, è necessario impostare un diaframma molto aperto.

Filtri ND nelle riprese aeree con drone

I filtri ND (Neutral Density) costituiscono un altro tassello importante nell’utilizzo del drone per riprese HD. Di cosa si tratta? Abbiamo detto che diversi droni possono presentare un’apertura del diaframma fissa. Ciò va ovviamente a incidere sull’impostazione del triangolo di esposizione. In casi simili, infatti, non essendo il diaframma regolabile, per settare l’esposizione si può agire esclusivamente sulla sensibilità ISO e sulla Shutter Speed.

I filtri ND non sono altro che piccole lenti posizionabili di fronte all’obiettivo. La loro funzione è di fermare parte della luce, consentendo di ridurre il tempo di scatto. L’uso di questi filtri permette quindi di avere un valore di Shutter Speed più lento, di rendere la scena di partenza meno luminosa e di scurire di conseguenza l’immagine.

Va sempre ricordato che le riprese aeree effettuate con i droni sono generalmente più luminose di quelle terrestri. Quando si utilizzano droni per riprese aeree professionali, l’applicazione di un filtro ND giusto può perciò mutare notevolmente l’aspetto delle immagini scattate, contribuendo a fare la differenza.

Drone per riprese video professionali: gli esperti di EGM96

EGM96 è un’azienda specializzata nella fornitura di servizi realizzati con dispositivi SAPR. I nostri piloti, tutti riconosciuti ENAC, vantano una pluriennale esperienza nell’uso del drone per riprese video professionali ma non solo. Ci occupiamo anche di ispezioni aree con drone, di fotogrammetria, di termografia, di agricoltura di precisione e di qualsiasi altra tipologia di intervento professionale legata all’utilizzo sul campo dei velivoli SAPR.

Per conoscere tutte le nostre proposte o per qualsiasi informazione, puoi contattarci o puoi venirci a trovare. La nostra realtà ha sede a Trezzano sul Naviglio, in provincia di Milano ma è operativa in tutto territorio nazionale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi