Il vino è un’eccellenza del Made in Italy. Rappresenta la principale voce dell’export agroalimentare nazionale ed è una ricchezza che tutto il mondo ci invidia. Il pregio e la bontà di questo prodotto sono strettamente dipendenti dalla salute dei terreni su cui l’uva nasce e si sviluppa per la successiva raccolta. Ne consegue che salvaguardare i vigneti è un’attività di primaria importanza.

Come ogni ambito agricolo, la viticoltura è soggetta a tutta una serie di problematiche che possono incidere pesantemente sul buon esito di una vendemmia. Le piante possono per esempio essere danneggiate da parassiti, soffrire a causa di una scadente irrigazione, essere condizionate da terreni poveri di nutrienti o ancora dal clima.

Per poter superare con successo questi ostacoli, i viticoltori devono mettere in atto un ampio ventaglio di strategie che consentano non solo di salvare i raccolti ma anche di ottimizzare la produzione sul fronte della qualità e della quantità.

Tra le metodologie più innovative troviamo la viticoltura di precisione.

In questo articolo conosceremo i risultati che si ottengono con questa strategia agricola. Dopo aver scoperto cos’è la viticoltura di precisione, analizzeremo anche il ruolo fondamentale svolto dai droni nella sua concretizzazione, consentendo di migliorare considerevolmente le operazioni colturali in vigna.

 

Sommario:

Perché è meglio usare i droni nella viticoltura di precisione?

Cos’è la viticoltura di precisione

Principali pericoli per la salute dei vigneti

Uso dei droni nella viticoltura di precisione

Conoscenza approfondita del suolo

Concimazione di precisione

Gestione mirata dei vigneti

Individuazione di fitopatologie

Droni per la viticoltura di precisione: il servizio di EGM96

 

Cos’è la viticoltura di precisione

La viticoltura di precisione non è altro che l’agricoltura di precisione applicata alla coltivazione di vigneti. Per agricoltura precisione si intende una strategia agricola finalizzata a migliorare la resa produttiva e qualitativa di un appezzamento, attraverso l’adozione di specifiche tecnologie dell’informazione e di moderne strumentazioni.

Grazie alla viticoltura di precisione, i produttori acquisiscono una conoscenza approfondita dei propri vigneti, riuscendo così a gestirne efficacemente la variabilità spaziale attraverso interventi mirati su ciascuna pianta.

Oltre a migliorare la resa del terreno, l’agricoltura di precisione applicata alla coltivazione di vigneti permette di diminuire sensibilmente l’impatto ambientale. Si tratta di un risultato importantissimo per la viticoltura, se si considera il crescente interesse dei consumatori nei confronti dei prodotti biologici. Ma attualmente lo diviene ancor di più, tenendo presente che la tutela dell’ambiente è una delle più incalzanti emergenze del momento storico in cui ci troviamo.

Ora che abbiamo scoperto cos’è la viticoltura di precisione, addentriamoci nel merito, analizzando le principali avversità che i vigneti si trovano a fronteggiare.

Principali pericoli per la salute dei vigneti

I vigneti possono andare incontro a numerosi pericoli. Si può innanzitutto fare una distinzione tra:

  • Avversità parassitarie;
  • Avversità non parassitarie.

●     Avversità parassitarie

Le avversità parassitarie includono numerosi agenti di natura biologica che possono attaccare la pianta di vite, provocandone persino la morte. Si tratta di funghi, batteri, insetti e parassiti animali che possono essere anche vettori di agenti patogeni.

Nella storia della viticoltura europea, celebre è il caso della filossera, insetto parassita della vite di origine americana, giunto in Europa intorno alla metà del 1800. Il suo arrivo danneggiò gravemente le viti autoctone.

Il problema venne risolto adottando la tecnica dell’innesto. Ma l’insetto non fu definitivamente debellato. Negli ultimi anni, complici i cambiamenti climatici che influenzano il pianeta nella sua totalità, si è registrata una ricomparsa di questo parassita della vite che ora sta attaccando anche nuove piante, tra cui le querce.

●     Avversità non parassitarie

Sono costituite da fattori quali alterazioni legate a carenze o ad eccessi nutrizionali, a problemi di corretta idratazione delle piante, a un errato uso di fitofarmaci, ai numerosi inquinanti atmosferici e, non ultimo, al clima.

Le più note avversità su questo fronte sono rappresentate da fenomeni quali grandine e gelo. Ma negli ultimi anni la viticoltura è vittima di un nuovo “nemico climatico”: il riscaldamento globale.

●     Riscaldamento globale: il nuovo avversario della viticoltura

Perché è meglio usare i droni nella viticoltura di precisione - riscaldamento globale

L’innalzamento delle temperature in corso mette a rischio in particolar modo i grappoli d’uva che possono scolorire, bruciare e marcire. Tra le sue tante conseguenze, il cambiamento climatico sta producendo anche un anticipo nella stagione della vendemmia in diverse aree del mondo.

Un team internazionale di ricercatori, tra i quali alcuni esperti dell’Università di Berna, ha riscontrato che negli ultimi trent’anni la vendemmia in Borgogna è stata anticipata di tredici giorni rispetto alla media degli ultimi sei secoli, come effetto diretto del riscaldamento globale.

Come se ciò non bastasse, a causa dell’inarrestabile aumento delle temperature, per i viticoltori si prospetta un altro desolante pericolo: la riduzione delle terre coltivabili.

In un quadro simile, è evidente che attuare interventi mirati nei vigneti per poter fronteggiare con successo i tanti rischi a cui sono esposti appare come una necessità di rilevanza cruciale per i produttori.

La viticoltura di precisione racchiude in sé tutte le potenzialità per poter agire con esattezza e determinazione, ottenendo risultati eccellenti. E i droni si configurano come gli alleati ideali per portare a termine la difficile impresa.

Uso dei droni nella viticoltura di precisione

Gli apparecchi SAPR sono una tra le tecnologie più sfruttate nei vari ambiti dell’agricoltura di precisione. La risicoltura, per esempio, è un settore che trae benefici straordinariamente positivi da questi piccoli velivoli dalle enormi capacità tecniche.

Le grandi potenzialità dei droni non sono passate inosservate neanche tra i viticoltori più attenti. Numerosi addetti ai lavori, infatti, stanno investendo su questa tecnologia, sicuri del fatto che essa stia rivoluzionando il settore. In senso positivo, ovviamente. Scopriamo ora i più significativi obiettivi raggiungibili con l’utilizzo dei droni nella viticoltura di precisione.

Conoscenza approfondita del suolo

In virtù delle specifiche caratteristiche fisico-chimiche possedute, il tipo di suolo può avere un ruolo determinante sulla crescita delle viti nonché sulla qualità e sulla quantità di uva che esse producono. Il fattore più importante da conoscere è la variabilità del terreno.

Lo stesso appezzamento può infatti presentare simultaneamente più tipologie di suolo che, per essere ottimizzate sul fronte della produttività, possono necessitare di agrotecniche del tutto distinte le une dalle altre.

I droni sono lo strumento perfetto per conoscere le esigenze sito-specifiche di un appezzamento. Per un semplice motivo: gli apparecchi SAPR consentono di mappare decine di ettari di terreno con estrema accuratezza, in tempi rapidi e con costi ridotti.

Concimazione di precisione

Uno dei servizi più utili effettuabili velocemente e accuratamente mediante l’agricoltura di precisione con drone è la produzione di mappe di vigore.

Si tratta di mappe georeferenziate in formato digitale che rappresentano per mezzo di immagini il vigore vegetativo dei vigneti, dando informazioni sulle condizioni di salute delle colture e del terreno. I dati acquisiti attraverso il rilevamento con drone sono usati nel calcolo di specifici indici di vigore o di vegetazione.

Tra questi, il più diffusamente impiegato è il cosiddetto Normalized Difference Vegetation Index o NDVI.

Le mappe risultano suddivise in aree di vigore omogenee. Per ciascuna area di vigore, le viti mostrano caratteristiche vegeto-produttive analoghe. Le piante sono perciò accomunate dagli stessi fabbisogni nutrizionali.

A ogni livello di vigoria viene di conseguenza associata una dose di fertilizzante commisurata alle reali necessità della vite. Partendo da questi dati, è possibile realizzare successivamente una mappa di prescrizione, strumento che rende possibile la distribuzione dei concimi in dosi variabili.

Si tratta di un valido approccio, finalizzato a personalizzare gli interventi in funzione del livello di sviluppo delle viti e delle loro effettive esigenze.

Perché è meglio usare i droni nella viticoltura di precisione - gestione mirata

Il ventaglio di valutazioni effettuabili è davvero ampio. Attraverso la creazione delle mappe di vigore, l’agricoltura di precisione con drone permette per esempio di esaminare la vigoria delle foglie di vite, un dato importante non solo per dar luogo a una corretta concimazione ma anche per programmare con esattezza e con tempismo la vendemmia.

Gestione mirata dei vigneti

L’uso delle mappe di vigore non si limita alla sola concimazione di precisione. Grazie a questi preziosi strumenti, la gestione dei vigneti non viene più eseguita in modo uniforme sull’intero terreno ma diviene sito-specifica, ossia basata su aree che presentano caratteristiche affini.

La gestione risulta quindi mirata nella sua totalità: dalla somministrazione dell’acqua a quella dei fitofarmaci, dalla stima della produttività di un vigneto realizzabile a inizio stagione fino alla raccolta stessa dell’uva che diviene selettiva.

Siamo di fronte a una delle prerogative più importanti dell’agricoltura di precisione nella coltivazione di vigneti, dagli innegabili vantaggi. Questo approccio consente innanzitutto di evitare inutili sprechi di concime e di fitofarmaci con un corrispondente risparmio per l’impresa agricola. Il tutto si riflette positivamente anche sul fronte ambientale. Adottando le metodiche della viticoltura di precisione, infatti:

  • Si protegge l’agro-ecosistema;
  • Si tutela la biodiversità;
  • Si scongiura lo sovrasfruttamento del suolo che può, nel lungo termine, impoverirlo al punto da renderlo inutilizzabile.

Individuazione di fitopatologie

Mediante l’utilizzo dei droni nella viticoltura di precisione è possibile individuare con rapidità qualsiasi tipo di criticità che riguarda le viti. È il caso della presenza di parassiti o di specifiche patologie.

Attraverso telecamere ultra-tecnologiche installate sui velivoli SAPR si procede con una vera e propria scansione dei vigneti, andando scrupolosamente alla ricerca delle piante che manifestano questo tipo di problematiche.

Sappiamo bene quanto la tempestività di intervento risulti fondamentale quando un terreno agricolo è sottoposto all’attacco di parassiti o di malattie infestanti. In situazioni simili, la rapidità d’azione che contraddistingue i droni può contribuire realmente a fare la differenza, supervisionando i vigneti in modo capillare, aiutando a salvarli e garantendo in molti casi il buon esito della vendemmia stessa.

Va infine ricordato che nell’agricoltura di precisione più innovativa i droni iniziano a essere utilizzati anche come mezzo per la somministrazione sito-specifica di fitofarmaci e di concimi, permettendo così di trattare con efficacia e velocità interi ettari di terreno.

Droni per la viticoltura di precisione: il servizio di EGM96

EGM96 è un’azienda specializzata nella fornitura di servizi realizzati con droni: dalla fotogrammetria alla termografia, dalle ispezioni aree alle riprese video.

Tra i numerosi ambiti di intervento, ci occupiamo anche di viticoltura di precisione con l’uso di apparecchi SAPR. Se sei un viticoltore deciso a sperimentare le più moderne tecnologie dell’agricoltura di precisione con drone puoi rivolgerti a EGM96.

La nostra realtà, con sede a Trezzano sul Naviglio in provincia di Milano ma operativa in tutto territorio nazionale, è costituita da un team di piloti selezionati riconosciuti ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

Per qualsiasi dubbio, per informazioni o per un preventivo senza impegno, contattaci.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi