FOTOGRAMMETRIA CON DRONE

fotogrammetria-con-drone

Nel campo dei rilievi e della fotogrammetria, il drone o SAPR (Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto) è un dispositivo all’avanguardia che permette di ottenere immagini caratterizzate da una precisione centimetrica: si tratta quindi di strumenti notevolmente affidabili e che operano in modo pratico ed economico

Inizialmente era il rilievo architettonico l’obiettivo della fotogrammetria, tuttavia lo studio e l’evoluzione delle tecniche ha permesso di allargare il campo di applicazione ad una serie di altri utilizzi, come i rilievi topografici con drone che hanno a tutti gli effetti rimpiazzato aerei ed elicotteri, fino a qualche anno fa considerati il top in questo campo.

Da tempo, la fotogrammetria con drone è stata dunque sviluppata anche per rilievi di tipo geologico e archeologico, oltre che architettonico e topografico (rilievo 3D da foto con drone). A seguito della rilevazione, la modellazione 3D restituisce un risultato tridimensionale in cui ciascun punto è descritto dalle tre coordinate (Est, Nord, Quota).

Le potenzialità della fotogrammetria con drone portano quindi a valutare forma, dimensioni e posizione esatta dell’oggetto o dell’area indagata, ottenendo ortofoto precise che contribuiscono in maniera attiva non solo alla mappatura del territorio e dei vari siti ma anche ad operazioni specifiche come, ad esempio, il monitoraggio di discariche e cave (grazie anche ai rilievi aerofotogrammetrici catastali con drone).

Fotogrammetria e rilievi con drone:
cosa sapere

A partire da un breve cenno all’evoluzione delle tecnologie utilizzate per le operazioni fotogrammetriche nel corso degli anni, per arrivare a descrivere come funziona e quali sono i vantaggi dell’utilizzo dei SAPR in questo settore.

Step successivo ai rilievi 3D tramite drone è la modellazione, per cui è possibile ottenere diversi risultati. Per chiudere la panoramica, alcuni dei principali esempi di applicazione della fotogrammetria con drone e la questione relativa ai costi per usufruire di tali servizi.

Di lato, proponiamo un sommario che può guidarvi tra i vari aspetti trattati, facilitando la lettura e permettendo di posizionarsi al paragrafo di interesse. Se preferite, potete contattarci direttamente qui per chiedere maggiori informazioni o un preventivo senza impegno per i nostri servizi con drone.

Fotogrammetria e rilievi con drone: EGM96

Temete di affidarvi alle persone sbagliate? Niente paura!

Se siete in cerca di un qualunque servizio legato al mondo SAPR, in particolare per operazioni di fotogrammetria e rilievi con drone, potete contattare EGM96, una realtà consolidata che si avvale dei migliori piloti riconosciuti dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC).

Siamo a disposizione per svolgere ogni tipo di rilievi aerofotogrammetrici: topografici o catastali con drone, mappature del territorio e di siti archeologici, architettonici e geologici, monitoraggio volumetrico di discariche e cave, ortofoto, modellazione 3D e molto altro, per restituirvi immagini precise, utili a qualsiasi successiva attività.

Il nostro team lavora con passione e professionalità, per offrirvi il miglior servizio a prezzi vantaggiosi. Qualità, affidabilità e attenzione ai dettagli sono i nostri valori chiave, per la piena soddisfazione delle richieste e delle esigenze del cliente.

Richiedi informazioni

Fotogrammetria e rilievi con drone

l’evoluzione del metodo tradizionale
fotogrammetria-con-drone

La fotogrammetria con drone è una tecnologia innovativa a cui si è arrivati progressivamente, grazie ad una serie di studi e test iniziali che si ponevano come scopo quello di applicare i metodi digitali a tale ambito.

La fotogrammetria è tradizionalmente la scienza che si occupa di estrarre informazioni metriche dalle fotografie e per anni è stata svolta dagli operatori manualmente. Da lì è iniziata l’automatizzazione dei procedimenti, approdando alla fotogrammetria digitale automatica (definita “fotomodellazione”), parte del campo di ricerca della computer vision.
Con l’avvento del digitale, si è arrivati quindi alla realizzazione dei modelli 3D, copie digitali degli elementi considerati (oggetti o porzioni di territorio, ecc.), caratterizzati principalmente dalla metrica corretta a livello di scala e di misure.
Questa scienza trova applicazione in una serie di ambiti tra cui la topografia, la cartografia, l’architettura, l’archeologia e la geologia, la medicina, la grafica ed altri ancora. Per la maggior parte dei settori citati è nata la fotogrammetria aerea o aerofotogrammetria che si avvaleva di mezzi come aerei ed elicotteri (in particolare per i rilievi topografici). Da qui l’avvento dell’innovativa fotogrammetria con drone.

 

Fotogrammetria con drone: come funziona

Rispetto ad altri metodi di rilievo del territorio, la fotogrammetria è individuata come il più completo e preciso, in grado di rilevare diversi tipi di oggetti nella loro continuità spaziale e abbattendo il problema relativo alle tempistiche necessarie per tali operazioni.

Il principio sul quale si basa è la visione stereoscopica, quindi da due punti di vista diversi che, incrociati, restituiscono l’esatta posizione spaziale dell’oggetto d’interesse.

È logico come le possibilità della fotogrammetria tramite drone siano aumentate esponenzialmente, rendendo tutto il processo estremamente rapido, oltre che naturalmente preciso. Ecco allora che la misurazione e la mappatura di ettari di terreno, i rilievi catastali, quelli geologici, archeologici e architettonici avvengono in tempi estremamente ridotti e restituiscono ortofoto utili per la valutazione di qualsiasi intervento.

drone-agricolo-

Il drone per rilievi topografici, architettonici e soprattutto planimetrici, grazie alle strumentazioni di cui è accessoriato (primo tra tutti il GPS), consente di acquisire le coordinate dei punti di appoggio e ricavare, da questi, i punti di dettaglio che completano il quadro del rilievo.
Se l’obiettivo non fosse quello di vincolare esattamente un elemento nello spazio, è comunque possibile ricavare un modello con valore di scala, utile per misurazioni future.

Vantaggi dei rilievi aerofotogrammetrici con drone

Effettuare rilievi aerofotogrammetrici topografici o catastali con il drone rappresenta il top della tecnologia oggi conosciuta. Riassumiamo quindi i principali e più importanti vantaggi di cui poter godere grazie all’utilizzo della fotogrammetria con drone:

fotogrammetria ispezione con droone
  1. ACCURATEZZA: Nei rilievi topografici con drone, è possibile individuare caratteristiche del territorio difficili da percepire diversamente. A livello di suolo, infatti, anche solo calcolare le coordinate precise risulta essere un’operazione lunga e complessa;
  2. ACCESSIBILITÀ A LIVELLO SPAZIALE: Il drone per rilievi topografici, catastali e ancor più quelli geologici e architettonici dà la possibilità di effettuare misurazioni in zone altrimenti inaccessibili;
  3. RAPIDITÀ: Qualunque operazione di fotogrammetria tramite drone conta tempi decisamente inferiori rispetto alle tecniche tradizionali;
  4. PRECISIONE DEI DATI: I dati acquisiti tramite rilievi aerofotogrammetrici con drone godono di una precisione centimetrica;
  5. ECONOMICITÀ: è una soluzione economica e che gode di un rapporto qualità-prezzo ottimo, ancor più considerando le prestazioni elevate che è in grado di fornire.

Rilievi aerofotogrammetrici con drone:
la modellazione 3D

La fotogrammetria con drone restituisce una serie di immagini precise dove i vari punti sono inizialmente rilevati in 2D (durante la fase di acquisizione delle immagini) e vengono successivamente trasformati in 3D dopo averne determinato i parametri e le coordinate. Ciò che si ottiene può essere individuato in vari modi, ad esempio come segue:

  • NUVOLE DI PUNTI: rappresentano il risultato dato dall’utilizzo dei sensori 3D del drone e vengono generate sulla base del livello di dettaglio che si desidera ottenere.
    Le nuvole di punti, in termini di fotogrammetria con drone, sono costituite da un complesso di moltissimi punti collocati nello spazio 3D e utilizzate principalmente nella modellazione CAD (la progettazione assistita da computer) e in generale per le misure di precisione;
termografia aerea
  • SEZIONI: all’operazione di rilievo 3D da foto con drone segue l’elaborazione e la creazione dei rispettivi modelli tridimensionali. Questi serviranno per estrarre eventuali sezioni e profili altimetrici (relativi quindi alle quote dei diversi punti d’interesse rispetto al suolo) completi delle nuvole di punti;

 

  • DSM, DTM E DEM: queste sigle sono riferite a diversi modelli digitali 3D di elevazione ricavabili grazie alla fotogrammetria, in particolare relativa ai rilievi topografici tramite drone. È possibile ottenere diversi prodotti, ognuno dei quali può riportare varie curve di livello e scale di colore.
    In dettaglio, il Digital Surface Models (DSM) presenta la superficie topografica ricavata completa di ogni suo elemento, naturale o prodotto dall’uomo; il Digital Terrain Models interessa invece il solo terreno costituito dalla superficie topografica.
    Per ultimo, il Digital Elevation Models è un modello digitale che viene considerato come sinonimo di uno dei due modelli precedenti.

 

  • ORTOFOTO: la fotogrammetria con drone permette di ottenere delle fotografie che non presentano alcuna deformazione di tipo prospettico. Da queste è quindi possibile ricavare le ortofotografie, delle rappresentazioni assolutamente corrette dal punto di vista geometrico oltre che georeferenziate, molto utili per la mappatura del territorio e, in particolare, la creazione di mappe GIS (relative a dati di tipo geografico) e successive operazioni di mosaicatura, così da creare una continuità territoriale e godere della visione complessiva, indispensabile per svolgere misurazioni precise e creare piante e prospetti di vario tipo.

Rilievi aerofotogrammetrici con drone: esempi di applicazione

Schermata con drone

La fotogrammetria e il rilievo 3D tramite drone è una tecnologia avanzata che trova largo utilizzo, come dimostrato, in una serie di ambiti differenti. Riassumiamo qui alcuni esempi delle principali applicazioni in relazione ai molti settori di riferimento:

  • Rilievi per l’avvio di cantieri
  • Rilievi idrogeologici
  • Rilievi di porti
  • Creazione di planimetrie e aggiornamenti di dati catastali
  • Monitoraggio di cantieri e strade
  • Calcolo e monitoraggio volumetrico di discariche e cave
  • Rilevazione di eventuali abusi edilizi
  • Rilevazione di amianto
  • Valutazione di danni causati da inondazioni
  • Avanzamento di lavori e interventi relativi a superfici diverse
  • Fotografie aeree nadirali
  • Calcolo dei volumi di materiali inerti e pro smaltimento

Droni per rilievi topografici e non solo: i prezzi

Per operazioni di fotogrammetria e rilievi con drone, potete rivolgervi a EGM96.

Una realtà competitiva e organizzata che vi garantirà di ricevere un servizio di qualità, non solo per la presenza di piloti professionisti ma anche grazie a sistemi aeromobili a pilotaggio remoto all’avanguardia, dotati delle più recenti tecnologie, in grado di effettuare ogni tipo di rilievo: topografico, architettonico, archeologico, geologico o altro.

Tutti i nostri servizi con droni, per rilievi topografici o altro, godono di prezzi vantaggiosi. In più, i nostri software sono in grado di effettuare modellazioni 3D precise, ad esempio per ricavare mappe del territorio e per misurazioni di vario tipo, a seconda delle singole esigenze.

Non aspettare oltre per richiedere un preventivo a EGM96, senza alcun impegno!

Contattaci per richiedere un preventivo gratuito

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi