Settore costruzioni: progettazione e monitoraggio dello stato di avanzamento dei lavori – ambito industriale

Nel settore delle costruzioni destinate all’industria sono sempre più utilizzati i sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR), comunemente noti come droni. Infatti, i dispositivi SAPR sono strumenti utili per acquisire dati e informazioni essenziali per il monitoraggio dello stato di avanzamento dei lavori e per la progettazione.

La tecnologia all’avanguardia messa a disposizione dai droni, dunque, accompagna tutto l’iter dei lavori di costruzione di strutture per l’industria. Permette di realizzare uno studio approfondito del territorio su cui si deve costruire. Un drone per rilievi topografici rappresenta lo strumento più versatile attualmente a disposizione per acquisire un quadro completo della conformazione del territorio.

I sistemi aeromobili a pilotaggio remoto più all’avanguardia oggi sono integrati con un GPS che stabilizza il drone a una certa altezza dal suolo nella posizione desiderata. Grazie al GPS è possibile individuare il luogo in cui il drone si trova in ogni momento e controllarne l’attività con lo strumento del pilota automatico. La funzione “Return to Home” rende automatico il rientro alla base del dispositivo al termine delle operazioni di volo.

In questo articolo viene chiarito brevemente il ruolo del drone per rilievi topografici e per il monitoraggio dei lavori nell’ambito dell’edilizia per il settore industriale.

Un drone per rilievi topografici: quando i SAPR aiutano la progettazione

La progettazione di una struttura destinata al settore industriale richiede una conoscenza dettagliata di tutte le caratteristiche del territorio dove sorgerà il fabbricato. Un drone per rilievi topografici è uno strumento utile per acquisire dati precisi su una vasta area, con la possibilità di raggiungere punti di osservazione inaccessibili con altri strumenti. Infatti, le dimensioni contenute dei dispositivi SAPR fanno sì che questo piccolo oggetto volante possa intrufolarsi anche dove gli spazi sono limitati.

Il drone per rilievi topografici deve essere opportunamente equipaggiato per acquisire immagini e dati attraverso la tecnica della fotogrammetria. Così si ottengono immagini equivalenti a carte geografiche, caratterizzate da una scala di grandezza ben precisa, grazie al procedimento di correzione geometrica che prende il nome di ortorettifica.

Le foto acquisite attraverso la macchina fotografica HD o Ultra HD montata sul drone devono essere elaborate attraverso software specifici per la fotogrammetria. Il drone per rilievi fotogrammetrici rappresenta un’ottima risorsa per ridurre i costi e i tempi dell’attività. Ma prima di procedere all’operazione è necessario aver prima individuato dei punti fissi conosciuti nell’area da esplorare.

Rilievo 3d da foto: è possibile ottenerlo con un drone

Grazie all’uso di un drone per rilievi topografici e fotogrammetrici è possibile ottenere un rilievo 3d da foto della zona su cui si intende edificare un fabbricato industriale. Per ottenere il modello tridimensionale è necessario intervenire sulle fotografie digitali con software specifici.

Il rilievo 3d da foto è il metodo migliore per acquisire una documentazione corretta ed esaustiva di qualsiasi oggetto. Infatti, grazie ai rilievi tridimensionali si ottiene un modello virtuale in tutto e per tutto identico a ciò che si vuole rappresentare. Si tratta di una rappresentazione metricamente corretta e fotorealistica.

Attraverso un rilievo 3d da foto è possibile estrarre qualunque vista bidimensionale. È possibile, quindi, ottenere prospetti, piante e sezioni. Il rilievo 3d da foto costituisce il punto di partenza per avvalersi della innovativa tecnologia della stampa 3d.

La termografia per l’edilizia e l’industria: il ruolo dei droni

Una delle tecniche che vengono messe in atto attraverso l’ausilio dei droni è quella della termografia per l’edilizia e l’industria. Il drone per riprese termografiche viene equipaggiato appositamente con una termocamera in grado di rilevare i raggi infrarossi e fornire una misura dell’irraggiamento. Nelle immagini termiche così ottenute i colori sono significativi delle temperature assolute oppure delle differenze di temperatura.

Nell’ambito delle costruzioni, la termografia per l’edilizia e l’industria viene impiegata per scoprire le caratteristiche precise del territorio in relazione con la temperatura delle diverse aree studiate e successivamente per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori, evidenziando eventuali anomalie.

EGM96: rilievi con drone quadricottero nel settore industriale

EGM96 è un’azienda specializzata nella fornitura di servizi realizzati con droni. Si rivolge ad aziende ed enti pubblici. Ha sede nella provincia di Milano, a Trezzano sul Naviglio, ma i suoi professionisti operano su tutto il territorio nazionale.

Gli ambiti di attività di EGM96 sono molti, dalle riprese video professionali con drone per ottenere filmati per la pubblicità, alle ispezioni nei cantieri oppure di impianti elettrici, petroliferi, fotovoltaici e campi eolici.

Tra i diversi servizi offerti da EGM96 ci sono quelli della termografia per l’edilizia e l’industria, della fotogrammetria e dei rilievi topografici con drone per acquisire dati e immagini importanti per la progettazione di fabbricati e per monitorare l’avanzamento dei lavori.

Per avere tutte le informazioni che desideri sulle possibilità offerte dai droni nell’ambito dell’edilizia industriale, contattaci.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi