INGEGNERIA E ARCHITETTURA

Ispezioni_e_rilievi_montagna

I Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR) hanno rivoluzionato i settori dell’ingegneria e dell’architettura. Detti comunemente “droni”, i SAPR montano videocamera e sensori, possono sostituire il lavoro umano nelle attività più rischiose, riescono a portare a termine diversi compiti in tempi ridotti e a costi relativamente bassi.

Nei settori dell’architettura e dell’ingegneria, i droni trovano applicazione nella progettazione e realizzazione di costruzioni, nella geologia e nella geomatica, per fare rilievi topografici, per le perizie assicurative e nell’ambito dell’archeologia e dei beni culturali. In particolare, grazie ai droni, è possibile effettuare sopralluoghi in zone pericolose, per esempio perché soggette a frane o per la presenza di immobili pericolanti e a rischio di esplosione.

I dispositivi SAPR sono una risorsa utile anche per la ricerca dei superstiti dopo calamità naturali come terremoti o incidenti molto gravi. Si tratta generalmente di operazioni complesse e rischiose che possono essere accelerate e portate a termine in condizioni di maggiore sicurezza proprio grazie all’uso dei droni.

Nel campo dell’architettura i droni svolgono funzioni utili per i rilievi topografici, generando mappe tridimensionali, multifunzionali e ad alta risoluzione grazie alle telecamere HD e Ultra HD di cui i SAPR sono provvisti.

Le tecniche impiegate sono la fotogrammetria con drone, il rilievo 3D da foto, la termografia a infrarossi.

In questa pagina potrete trovare informazioni utili sulle applicazioni della tecnologia SAPR nei settori dell’ingegneria e dell’architettura.

Numerose tecniche di acquisizione di immagini e dati hanno trovato un importante ausilio nei droni che permettono maggiore velocità, maggiore sicurezza per i lavoratori e costi di gestione relativamente bassi. L’unione della tecnologia SAPR con la fotogrammetria, l’uso del GPS e della termografia a infrarossi, di sensori laser o di altro genere, determina vantaggi per le costruzioni, la topografia, la geomatica, la geologia, l’archeologia, i beni culturali, le perizie assicurative.

Qui a fianco è riportato un sommario che vuole essere una guida utile per individuare gli argomenti più interessanti a seconda delle esigenze da soddisfare. È anche possibile contattare EGM96 direttamente, cliccando qui.

I professionisti di EGM96 sono a disposizione per rispondere a ogni domanda e per predisporre un preventivo indicativo circa il servizio di cui avete bisogno, senza alcun impegno.

Ingegneria e architettura: EGM96

EGM96 propone servizi SAPR per i settori dell’ingegneria e dell’architettura. Si avvale dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto più all’avanguardia e i suoi piloti sono riconosciuti dall’ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

Attraverso le tecnologie SAPR, EGM96 si occupa di fotogrammetria e modellazione 3D, video riprese, termografia radiometrica, agricoltura di precisione, ispezioni e rilievi. I professionisti di EGM96 sono in grado di realizzare mappature del territorio e di siti archeologici, architettonici e geologici. Possono eseguire il monitoraggio volumetrico di discariche e cave attraverso le ispezioni possibili con i droni e far fronte ad una vasta gamma di altre richieste.

attrezzatura rilievi con drone

l gruppo di lavoro di EGM96 si impegna in ogni attività con passione e rigore mettendo in campo competenze specialistiche e attenzione per i dettagli e i bisogni effettivi del cliente. La soddisfazione dei professionisti di EGM96 è rispondere nel modo più adeguato alle sfide di ogni richiesta.

Richiedi informazioni

Costruzioni: fotogrammetria aerea con drone,
modellazione 3D e termografia a infrarossi

drone-agricolo-

La tecnologia SAPR trova applicazione con successo nel campo dell’ingegneria edile. Infatti, i droni sono una risorsa strategica sia per realizzare la costruzione di edifici sia per eseguire controlli che verifichino le condizioni di sicurezza di strutture già esistenti.

Grazie ai droni possono essere effettuati rilievi aerei utili alla progettazione, per valutare l’area di intervento prima dell’inizio dei lavori e per monitorare successivamente lo stato di avanzamento della costruzione in corso d’opera. In questo ambito sono importanti le tecniche della fotogrammetria con drone e della modellazione 3D. La fotogrammetria permette di individuare le esatte coordinate di ciascun punto di un oggetto nello spazio.

Si è sviluppata essenzialmente come fotogrammetria aerea e in passato i costi molto alti delle attrezzature adeguate a realizzarla ne hanno limitato l’uso.
Attualmente, grazie all’introduzione delle tecnologie SAPR, i costi si sono ridotti perché le operazioni sono più veloci, i dispositivi sono caratterizzati da una gestione non particolarmente cara e non è più necessario impiegare aero velivoli con pilota.

La fotogrammetria viene utilizzata principalmente per effettuare rilevamenti topografici grazie al GPS e ai sensori montati sui droni che possono essere camere ottiche, termo camere, sensori multispettrali. La tecnologia SAPR riduce i tempi e i costi del sopralluogo e ne aumenta l’accuratezza poiché i droni possono raggiungere punti di osservazione inaccessibili con altri strumenti e permettono di acquisire panoramiche a 360 gradi.
La fotogrammetria con drone fornisce output come modelli di superficie, ortofoto, modelli 3D di edifici e vegetazione, mappe di contorno, planimetrie, sondaggi volumetrici di cave.
Le nuove tecnologie hanno portato allo sviluppo della fotogrammetria digitale automatica, detta anche fotomodellazione, che rientra nell’ambito di ricerca della computer vision. Grazie alla fotomodellazione si ottengono modelli 3D, cioè rappresentazioni matematiche degli oggetti tridimensionali studiati, edifici o porzioni di territorio.

ispezioni su cantiere con drone

Oltre all’ambito dei rilievi topografici, la modellazione 3D trova applicazione nella cartografia, l’architettura, l’archeologia e la geologia.

Anche nel settore dell’architettura viene utilizzata la tecnica della fotogrammetria area con drone che permette di individuare forma, dimensione e posizione di un elemento architettonico attraverso coppie di fotografie scattate con una camera stereometrica. In questi casi, il sensore montato sul dispositivo SAPR deve essere distante al massimo una decina di metri dall’oggetto da analizzare.

Nel settore ingegneristico, per individuare un’infiltrazione d’acqua o una perdita, per stabilire il livello di deterioramento di un edificio a causa dell’umidità, per verificare isolamento e impermeabilizzazione delle superfici e per altre eventuali criticità, viene utilizzata la tecnica della termografia a infrarossi, in questi casi definita termografia edilizia. Si tratta di una tecnica di indagine dello “stato di salute” delle strutture che si avvale di strumenti in grado di misurare il grado di irradiazione emesso dalle superfici.
I droni contribuiscono a perfezionare la tecnica della termografia a infrarossi perché accelerano le procedure di misurazione e ne aumentano l’accuratezza. Infatti, i sensori multispettrali possono essere montati sui dispositivi aeromobili che, grazie alle piccole dimensioni, possono raggiungere luoghi difficilmente accessibili con altri strumenti.

Geologia e geomatica: fotogrammetria aerea e termografia con drone

La geomatica è una disciplina che nasce dal connubio tra le nuove tecnologie informatiche e i settori tecnico scientifici che si occupano del rilevamento e del trattamento dei dati ambientali e territoriali (cartografia, telerilevamento, rilievo catastale, geodesia, idrografia).

La sua attività consiste nell’acquisire, modellizzare, analizzare e divulgare informazioni georeferenziate, cioè caratterizzate da coordinate che identificano una precisa posizione in un sistema di riferimento prescelto. Per la rapidità e la precisione nell’acquisire immagini e dati, i dispositivi SAPR possono dare un contributo fondamentale alla geomatica.

La più ovvia applicazione della disciplina consiste nella mappatura del territorio che può consistere in cartografie 2D e 3D.

geologia con drone

In questo ambito la tecnica più utilizzata è la fotogrammetria aerea con drone. Altri temi di cui si occupa la geomatica sono lo studio della Terra e del suo campo di gravità, l’individuazione di un sistema di riferimento globale, lo studio delle correnti oceaniche e della geodinamica globale, il monitoraggio del territorio per prevedere rischi idrogeologici, il monitoraggio di infrastrutture, il controllo di flotte di veicoli, il censimento e il controllo di siti di interesse ambientale, architettonico, artistico e archeologico.

L’impiego dei droni nella geomatica viene affiancato dalla tecnologia LIDAR, acronimo che sta per “Light Detection and Ranging” o “Laser Imaging Detection and Ranging”. Si tratta di una tecnica di telerilevamento che misura la distanza di un oggetto o di una superficie grazie a un impulso laser e viene anche utilizzata per valutare la concentrazione di specie chimiche nell’atmosfera e nell’acqua. Sui dispositivi SAPR può essere integrata la strumentazione necessaria alle rilevazioni con LIDAR.
Anche nel settore della geologia e della geomatica può essere impiegata la tecnica della termografia con drone per individuare anomalie dell’attività geotermica, per l’individuazione di corsi d’acqua e di sistemi di drenaggio, per il censimento di animali.

Topografia: drone per rilievi topografici

L’uso di droni con sensori per la fotogrammetria risulta utile e appropriato per i rilievi topografici. La topografia è la disciplina che studia gli strumenti e i metodi di calcolo e di disegno necessari per ottenere una rappresentazione grafica di una parte della superficie terrestre, con un livello di dettaglio più o meno alto.

Le basi teoriche della topografia sono le scienze pure, cioè la matematica, la geometria e la fisica, ma il suo campo di sviluppo è prettamente applicativo. Per questo le nuove tecnologie, come i dispositivi SAPR, hanno portato vantaggi nel raggiungimento di risultati nel settore.

topografia con drone

La fotogrammetria con drone, realizzata insieme con il supporto di un GPS RTK (Real Time Kinematik), permette il rilevamento delle caratteristiche del terreno. Grazie alle fotocamere HD e Ultra HD montate sui dispositivi aeromobili si ottengono rilievi con precisione centimetrica.

Archeologia e beni culturali: drone per fotogrammetria

L’arte ha sempre beneficiato della tecnologia, per i metodi di restauro e di conservazione, per renderla fruibile per un numero di persone sempre più grande. I dispositivi SAPR vengono in aiuto all’archeologia e ai beni culturali per monitorare i siti dove devono essere effettuati scavi o sono già stati portati a termine.

Attraverso i droni si possono ottenere rilievi fotogrammetrici a bassa quota (non più di 150 metri), vengono documentate le varie fasi di scavo archeologico stratigrafico per una mappatura e rappresentazione grafica anche 3D (con l’obiettivo di mantenere la “reversibilità” dell’intervento), sono effettuate analisi di nuclei abitativi per studiare la viabilità antica, le dinamiche evolutive del tessuto urbano e delle paleomorfologie, sono possibili ispezioni e rilievi fotografici di strutture architettoniche che si sviluppano in altezza, come monumenti, palazzi storici, acquedotti.

analisi archeologica con drone

In alcuni casi i droni rispondono anche alla necessità di ottenere dei rilievi in interni di edifici che non sono direttamente accessibili. Per questo compito vengono generalmente impiegati dei “micro-droni” che misurano pochi centimetri cubici.

Anche nel settore dell’archeologia e dei beni culturali i sistemi SAPR comportano numerosi vantaggi: la riduzione dei costi dell’acquisizione di dati e immagini, una risoluzione maggiore rispetto a quella offerta dalla fotogrammetria tradizionale, rapidità di esecuzione, la possibilità di mappare aree difficilmente accessibili con altri strumenti. Le informazioni ottenute attraverso l’uso dei droni sono all’origine di prodotti finali come modelli digitali del terreno, modelli 3D, ortofoto.

I droni sono anche in grado di trasmettere in diretta le immagini delle riprese, così che archeologi e ricercatori possano seguire in tempo reale l’andamento dell’ispezione. Le foto e i video sono ad alta risoluzione e vengono trasmessi in formato DNG/RAW/4K. L’integrazione delle tecniche di rilievo aereo con quelle tradizionali della topografia terrestre permette la ricostruzione completa in 3D dei siti archeologici in tempi brevi e con estrema precisione.

Perizie assicurative: fotogrammetria aerea con drone

pilota certificato ENAC

I droni possono essere utilizzati anche per le perizie assicurative: In questi casi la risorsa fondamentale è la fotogrammetria aerea associata all’uso di dispositivi SAPR. L’impiego congiunto delle due tecniche permette di ottenere dati e immagini utili per la valutazione di danni in ambito assicurativo.

Vengono normalmente utilizzati sensori RGB (Red, Green, Blue) in grado di distinguere tra minime variazioni di colore. Le rilevazioni sono più veloci rispetto a quelle effettuate con strumenti tradizionali e gli output prodotti sono modelli digitali geo-localizzati, ortofoto, modelli 3D caratterizzati da precisione centimetrica.
Le perizie assicurative con drone vengono effettuate quando è necessario valutare i danni su aree cui è difficile accedere, per esempio nel caso di incendi, terremoti, alluvioni o di altri cataclismi.

Droni per l’ingegneria e l’architettura: i prezzi

EGM96 fornisce servizi con droni per i settori dell’ingegneria e dell’architettura. L’uso di dispositivi SAPR prevede che sia rispettata una particolare normativa e che vengano acquisite competenze specifiche, per questo EGM96 si avvale di piloti riconosciuti dall’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

I professionisti di EGM96 sono a disposizione per rispondere a ogni richiesta di chiarificazione e per un preventivo senza impegno per ogni tipo di esigenza. Dai rilievi topografici alle riprese per le perizie assicurative, dalla fotogrammetria aerea con drone all’impiego della tecnologia LIDAR, tutte le operazioni condotte da EGM96 garantiscono la massima qualità a prezzi contenuti.

perizia con drone

Contattaci per richiedere un preventivo gratuito

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi